martedì 12 luglio 2011

Mangiare il pesce fresco a Noli (SV): "La baracchetta"



Buondì!

Come vi raccontavo nei giorni precedenti, questo weekend l'ho passato in giro a scovare per voi dei nuovi posti mangerecci e indovinate un po'?
Ne ho trovato uno che fa proprio a caso vostro sempre se siete amanti del pesce: si tratta de "La baracchetta" sul Lungomare Marconi della mia fantastica Noli (sv).



Ne avevo già sentito parlare molto bene tra i carrugi del paese e quindi, arrivatami la soffiata, ho deciso di trascinarvi il mio bel gruppone di amici marittimi.

Cosa c'é di meglio di una bella scorpacciata di pesce fresco prima di tornare nella monotonia cittadina?
Oserei dire NULLA.

H 20:30 Siamo tutti seduti a tavola in attesa di ascoltare il menù che il simpatico proprietario Luca viene ad enunciarci:

ANTIPASTI

Crudité di gamberi viola d'Oneglia
Tartara di tonno rosso di Carloforte
Crudité di mare
Carpaccio di baccalà

PRIMI

Linguine allo scoglio
Linguine gamberoni e capesante
Linguine al sugo di tonno rosso di Carloforte
Pasta al pesto

SECONDI

Tagliata di tonno rosso di Carloforte
Fritto mosto
Gamberoni di Oneglia alla piastra
Frittura di triglie

DOLCI

Castellana di mele
Torta al cacao

Io ho preso la tartara di tonno e poi ho diviso un fritto con Betta, la mia amica sempre presente in queste gustose occasioni.
Mia sorella ho preso la tagliata di tonno, Simone i gamberoni di Oneglia e gli altri hanno preso piatti di pasta random.

Alla fine della fiera abbiamo assaggiato praticamente tutto il menù e vi assicuro che l'abbiamo trovato ECCEZIONALE!

Lo consiglio proprio a tutti!

LA BARACCHETTA
LUNGOMARE MARCONI, NOLI (SV)
TEL. 348 6096919

venerdì 8 luglio 2011

Pescatrice al burro e prezzemolo

 Buongiorno a tutti,
proseguo sulla linea di mia sorella procurandovi altre ricette di mare... sarà che l'estate avanza, e con essa la voglia di mangiare squisiti piatti a base di pesce... per noi fa tanto vacanza!!!
Ho provato questa ricetta l'altra sera, e l'ho mezza inventata a dire il vero; basandomi però su una vecchia ricetta che avevo in casa. E' un modo semplice e sfizioso di preparare la pescatrice, un pesce che o si odia o si ama (e io la amo).

INGREDIENTI (per due persone)
1 trancio spesso di pescatrice
2 cucchiai di burro
prezzemolo
sale
vino bianco secco 1 bicchiere
farina q.b.
1 uovo

PREPARAZIONE
Dividete il trancio di pescatrice a metà. Sbattete poi l'uovo in una scodella e disponete la farina sul tagliere. Passate i due tranci di pescatrice nell'uovo e poi infarinateli bene.


 Nel frattenpo ponete sul fuoco una padella, quando sarà buttate il burro. Non appena il burro sarà sciolto e inizierà a dorarsi, mettete in padella i tranci di pescatrice. Rosolate da ambo i lati, quindi aggiungete il prezzemolo, il sale e bagnate con il vino bianco.

Lasciate cuocere senza coperchio per qualche minuto, poi girate i tranci e continuate la cottura dall'altro lato. Impiattate infine la vostra pescatrice e copritela con il fondo di cottura di burro e prezzemolo.
Buon appetito!!!

Tartare di tonno molto delicata



Lettori e lettrici,

siete pronti per il weekend?

Io non vedevo l'ora che oggi arrivasse perché così posso andarmene in giro a scovare nuovi gustosissimi ristoranti e itinerari da favola.

Prima di partire però, ho il piacere postarvi una buonissima e leggerissima ricetta a base di pesce: la tartare di tonno o meglio, la tartare di palamita (un tonnetto dal gusto molto più raffinato).
La palamita, che rientra nella categoria del pesce azzurro, é ricca di Omega3 che sono indispensabili per il corretto funzionamento del nostro organismo per una serie di motivi tra cui il mantenimento dell'integrità delle membrane cellulari.
L'altro giorno l'ho mangiata con dei miei amici e l'abbiamo trovata eccezionale!

Ora vi spiego come prepararla.
Innanzi tutto andate a fare la spesa e prendete:

° 1 kg di Palamita (solitamente la tagliano a tranci)
° Insalata mista
° Pomodorini pachino (sono i miei preferiti ma chiaramente potete utilizzare quelli che preferite voi)
° Pepe Rosa
° Limone
° Sale
° Olio
° Salsa di aceto balsamico

Ora potete procedere, é veramente semplice da preparare:

1_ Tagliate la palamita a cubetti piccoli, piccoli
2_ Tagliate l'insalata a stiscioline
3_ Tagliate anche i pomodorini
4_ Unite gli ingredienti cercando compattarli per bene tra di loro e dategli la classica forma "cilindirica"
5_ Spruzzata di limone e leggero filo d'olio
6_ Salate leggermente
7_ Decorate con il pepe rosa e con l'aceto balsamico

VOILA'!

Nulla di più semplice!
Tempo di preparazione 5 minuti per poi godersi il massimo della bontà.

Con questa ricetta la prova costume é assicurata: più leggero di così non si può...

Basta, mi é venuta troppa fame...mi sa tanto che andrò a fare un salto nella pescheria qui di fianco al mio ufficio :-)

BUON WEEKEND

giovedì 7 luglio 2011

Da "Le Ricette della memoria" : Composta di cipolline



Carissimi buongustai,

eccomi di ritorno con le fantastiche ricette della bisnonna Lina!
Oggi ho scovato tra le pagine del suo storico taccuino, la gustosissima ricetta per preparare un'ottima composta di cipolline assolutamente da provare.

Vi scrivo qui di seguito gli ingredienti:

- cipolline ( le trovate al supermercato già pelate...)
- vino bianco
- aceto
- sale
- garofano
- cannella
- macis ( noce moscata )
- olio
- acqua

Purtroppo per le quantità dovrete andare un po' ad occhio perché non ce le ha scritte...

Ah! Non dimenticatevi di comprare un barattolo dove poter mettere la composta non appena sarà pronta!


Ora PROCEDIAMO ( Vi ricopio la ricetta perché la scrittura di Lina non é molto comprensibile ma se vi sentite un po' archeologi potete cliccare sull'immagine per ingrandirla e iniziare a decifrare i caratteri...)

Si pelano le cipolline (che voi avete acquistato già pelate) e si lavano nell'acqua, poi si mettono in una pentola a cuocere con vino bianco, aceto, sale, garofano, cannella e macis (la noce moscata...) e cotte che siano (quindi non appena sono cotte) si mettono a colare in un asciugamano.
Colate, si mettono ben disposte nell'arberella (ERRORE DI SCRITTURA: si tratta dell'ALBARELLA ossia il barattolo) con vino bianco, aceto, garofano, cannella, macis e olio.
Si coprono bene.


BRAVA LINA!

lunedì 4 luglio 2011

Spaghetti alle vongole


Buongiorno a tutti,
eccovi una ricetta facile, gustosa e molto estiva: gli spaghetti alle vongole!! La ricetta è quella della mia versione preferita di spaghetti alle vongole, senza pomodoro...

INGREDIENTI
Spaghetti (80 grammi a testa)
Vongole veraci 500 grammi
olio extravergine d'oliva
aglio (un paio di spicchi)
vino bianco secco (1 bicchiere)
prezzemolo q.b.
sale
pepe

PREPARAZIONE
Mettete le vongole sotto l'acqua corrente per un po', di modo che buttino fuori la sabbia.
 Ponetele quindi in una pentola e mettetele sul fuoco, fino a quando non si aprono.
 Una volta aperte toglietele dal fuoco e sgusciatene una metà, l'altra metà lasciatela invece nelle conchiglie.
Nel frattempo ponete sul fuoco la pentola per gli spaghetti piena di acqua salata e portate a bollore.
Tritate il prezzemolo e sbucciate l'aglio. Mettete l'olio extra vergine in una casseruola e scaldatelo, poi aggiungete l'aglio e il prezzemolo, infine le vongole e saltate un po' il tutto. Aggiungete quindi un bicchiere di vino bianco secco e fate evaporare.
Nel frattempo buttate gli spaghetti in pentola.
Quando gli spaghetti saranno cotti al dente, scolateli e versateli nella casseruola con il sugo alle vongole, mescolate bene, saltate per un minuto e togliete dal fuoco.
Servite in tavola e aggiustate di pepe secondo il vostro gusto!
Buon appetito!!