venerdì 10 dicembre 2010

Negroni in gelatina

Ecco una ricetta di cocktail d'autore.
Io queste gelatine le ho preparate più volte, sono buone e scenografiche, unico difetto: la gente se le mangia a quattro palmenti e non si rende bene conto che sono alcoliche come il negroni classico, per cui se non avvertite i vostri ospiti li spingerete verso uno stato di ubriachezza molesta... meglio avvertire.


INGREDIENTI PER 10 PERSONE

1 dl di Bitter Campari
1 dl di Martini Rosso
1 dl di Gin
8 g di gelatina in fogli
10 fiori di capperi con il gambo

PREPARAZIONE


Versate il Campari, il Martini e il Gin in un mixing-glass e mescolate con lo stir. Prelevate un terzo del cocktail, trasferitelo in un pentolino, scaldatelo per 2 minuti senza portarlo a ebollizione e scioglietevi la gelatina in fogli precedentemente ammorbidita in acqua fredda e strizzata.
Aggiungete il composto ottenuto al cocktail freddo, mescolate bene e riempite dieci piccoli stampini individuali in cui avrete inserito un fiore di cappero con il gambo rivolto verso l’alto. Lasciate raffreddare in frigorifero per almeno 3 ore.
Immergete gli stampini in acqua calda per pochi secondi, avendo cura che l’acqua non entri nello stampo. Sformate i cocktail in gelatina su un vassoio e servite.

Chef: PAOLO TEVERINI

Io mi sono inventata anche una variante. Il MARTINI BIANCO CON OLIVA IN GELATINA.
Seguendo lo stesso procedimento del Negroni in gelatina, ho sciolto la gelatina in un terzo del Martini da utilizzare, ho aggiunto il resto e in ogni stampino, prima di versare il composto, ho inserito un'oliva verde snocciolata: coreografico!

1 commento: