martedì 18 gennaio 2011

Week end a Istanbul


Istanbul è una citta bellissima e piena di fascino e storia, destinazione ideale per trascorrere un week end speciale. Io ci sono stata durante la prima settimana del 2011 e ora vi darò i miei consigli, enogastronomici e non solo,  per godervi appieno la città. 
Per cominciare, una zona ideale dove trovare l'albergo è nei dintorni di piazza Taksim, nel quartiere di Beyoglu. E' una zona moderna, piena di alberghi, dalla quale vi potrete spostare facilmente un po' ovunque con tutti i mezzi. Dalla piazza parte una funicolare che porta al capolinea del tram a Kabataş; da lì ci si sposta con poche fermate a Sultanahmet dove si trovano le maggiori attrazioni della città. Tra queste, non potete perdervi la Basilica di Santa Sofia, la Moschea Blu, la Cisterna Basilica
Testa di Medusa rovesciata all'interno della Cisterna Basilica
il palazzo Topkapi e i Musei archeologici. Meritano una tappa anche il Grand Bazaar e il Bazaar egiziano delle spezie. Camminando tra una visita e l'altra vi verrà fame; un posticino molto buono che ho provato, vicinissimo alla cisterna basilica, è il ristorante House of Medusa, dove potrete sperimentare piatti tipici della cucina turca e ottomana ad un prezzo abbordabile. Per cena non perdetevi i locali da cui si può godere di vista mozzafiato sulla città. Da piazza Taksim parte la via Istiklal Caddesi, piena di negozi, dove si passeggia tutta la sera; lì troverete il ristorante 360, così chiamato perchè ha una vista a 360 gradi sul Bosforo. La cucina è turca rivisitata con tocchi internazionali. Spenderete sui trenta euro, un po' di più se prendete una bottiglia di vino: ovunque a Istanbul il vino è caro. 
Vicino a Istiklal Caddesi non perdetevi Nevizade Sokak, una strada piena di taverne e localini. C'è l'imbarazzo della scelta, io ho provato la cena al Krependeki Imroz (Nevizade Sokak 24) e mi sono trovata benissimo: c'è un'ampia scelta di meze (antipasti) e degli ottimi piatti di pesce. 
Nevizade Sokak vista dal terrazzo del Krependeki Imroz
Dopo cena il superalcolico per eccellenza è il Raki, un'acquavite all'anice che aiuterà parecchio la vostra digestione! 
Se volete provare l'antica cucina ottomana, l'indirizzo giusto è il ristorante Asitane, in zona Edirnekapi, che prepara la cucina dei sultani avvalendosi di antichi documenti (per ogni piatto del menù è indicato il secolo a cui risale). 
Se invece a cena volete provare il posto più cool (e più caro), con una vista mozzafiato sul Bosforo e musica fino a tardi... non vi resta che andare al Reina, dove la cucina è fusion ma più che altro pagherete per la bellezza del posto. O ancora, se vi è piaciuto il 360 (sono gli stessi proprietari) e volete visitare il quartiere di Bebek, potete fermarvi a mangiare al Fish: buona cucina di pesce e tanti meze!
Se vi resta ancora tempo fate assolutamente la crociera sul Bosforo, vanno benissimo i traghetti pubblici IDO che partono da Eminonu e offrono tre diverse opzioni di crociera. 
Crociera sul Bosforo
 Vedrete dei paesaggi favolosi! 
Presto posterò alcune ricette della cucina ottomana, mi sono procurata un ricettario che inaugurerò in questi giorni... per preparare a casa delle cene da Mille e una notte!


Nessun commento:

Posta un commento